INFORMAZIONI PRATICHE MONGOLIA
 
     
 

 

<<<<<<< Info

4. A CAVALLI, A PIEDI, A BICICLETTA, IN MACCHINA, IN MOTO E SIDE CAR:

PER QUESTI MODI DI TRASPORTI ESTREMI LEGGERE:
 www.mountainbike-expedition-team.de/Mongolia/mongo_info.html &
http://www.silkroute.org.uk/

NOLEGGIARE/ ACQUISTARE ARTICOLI SPORTIVI A UB: 7 Summit shop...

MAPPE PER VIAGGIO IN BICI, A PIEDE, CAVALLO, MOTO…SENZA GUIDA

Informazioni 2014 : le cartine  piu spesso raccomandate sono :
- map for businessmen & tourists al 1:2 000 000 (Gizi map)
- map reise al 1:1 600 000
- le mappe russe al 1: 500 000 o meno da trovare in Internet

- Road Network of Mongolia 1:2,000,000. Editeur: G. Battogtokh, Land Cadastr, Ch. Tsemed, 2012
- Mongolia Road Atlas. 1:1,000,000. Gazryn Zurag Co. Ltd., 2009. 84 pages, 7.5 x 10 inches. In English. (ca 50€)
- Road Network Atlas of Mongolia. No scale. "Map Product of Mongolia", 2006. pocket road atlas of Mongolia. (ca 16€)

CONSIDERAZIONI MAPPE E ATLANTE
 Il “Mongolia road atlas” si presenta come un atlante per camionisti, bella presentazione ma quando uno sa che cosa vuol dire percorrere le strade mongole cioè una pista vagamente disegnate sulla terra si si rende conto che non è veramente utile, oltre al peso quando si è a piede o in bici. Inoltre non ci sono mappe topografiche
Come cartina generica la "reise know how" au 1/1.600.000° è la migliore : leggera  anche se con meno dettagli rispetto ad un atlante, non si strappa facilmente. Ma le  cartine mongole (fotocopie mongolizzate delle cartine russe al 1/500.000) sono le più versatile: topografie, piccoli villaggi indicati, curve dei livelli, fiumi ecc… anche se riscontrano alcuni enevitabili errori! Sono scritte in mongolo quindi i nomadi possono leggerle. Compera in loco à UB o in Internet

Consigli :

  • utilizzare due mappe : maps for busninessmen and tourists et international travel maps
  • importante avere una cartina con le scritte in cirillico anche se la lettura fatta dai nomadi è sempre una cosa non sempre facile!
  • Portarsi un piccolo GPS Etrex con sé caricato con alcuni punti importanti del circuito
  • Una bussola
  • Da ricordare, ance se ovvio che le cartine russe hanno i toponimi russi e le carte mongole i toponimi mongoli, e questo causa confusione!
  • Anche nelle zone remote i nomadi sanno leggere e dare informazioni validi aiutandosi della vostra mappa mongola

*MAPPE
http://www.omnimap.com/ & http://maps.poehali.org/en/ & http://www.cap-aventure.fr/cartographie/asie & http://mapstor.com & http://loadmap.net/en/m8130
studiare con cura gli itinerari con le mappe stradale al 1/2 500 000 o meglio su una mappa al 1/500 000 della regione comperata al Mapshop o altri negozi di U.B.


* GPS consigliato non esiste la segnaletica! http://www.oziexplorer.com/w/ & http://www.gpsies.com/trackList.do

CONDIZIONI STRADALI 2016

I cinesi costruiscono a ritmo sfrenato strade in Mongolia . Questo riduce le distanze in questo enorme paese, ma toglie anche il fascino della steppa e della vera avventura. In generale, la percentuale è 50-50 sa seconda dell' itinerario scelto . Su un totale di 50 mila chilometri di strade in Mongolia solo circa 10.000 km (20%) sono asfaltate. Nel 2014 si prevedeVA che oltre 2000 chilometri di nuove strade asfaltate collegherà est e ovest della Mongolia alla capitale Ulaanbaatar. Tutte le altre strade sono sterrate o piste. La maggior parte delle strade asfaltate sono strade che portano fuori della capitale Ulaanbaatar.

 

  • MOTO/ VEICOLO:

SPEDIZIONE IN  CONTAINER:
*via mare: 50g via Cina
*via terra: da Duisburg (D) linea ferroviera via  Russia e Cina ma ci sono tanti furti sulla linea e non si sa mai quando arriva il treno a destinazione.
* sdoganamento: 4g ca a UB

ANDARCI COL SUO VEICOLO
 Arrivarci non è troppo difficile ma la steppa può creare alcuni problemi.
 idea> prendere una guida  con voi che poträ raggiungervi al posto doganale di sua scelta o prendervi in carico a UB, potrà giudarmi meglio di un GPS
info à mejet69@yahoo.com

SUL POSTO
rischi: vedere “a piedi”  e avere nozioni di meccanica e qualche attrezzi perché le moto non sono più cosi giovane e esistono solo piste col forte rischio di guasti e forature (leggere noleggio jeep)
Avere tanta pazienza se si entra in moto/ veicolo via terra

COMPERARE UNA MOTO: (informazioni 2014)

Per il noleggio se esiste, la compera, la rivendita contattare Mejet in inglese: mejet69@yahoo.com(costano poco in Russia i side car dell’esercito) Comperare una moto cinese nuova : si trova da acquistare moto di cilindrata 125 e 200; contare tra 800 e 1200€. Si trovano le moto a UB dal rivenditore oppure nella steppa al mercato delle città più importanti. È possibile rivendere la moto alla fine del viaggio negli stessi luoghi di compera. È molto più semplice acquistare o rivendere la moto se si è accompagnato da un mongolo di fiducia in quanto è molto difficile riuscire a mettersi d’accordo per il prezzo ma soprattutto per l’immatricolazione che può richiedere più giorni.
Le moto cinese non sono di buona qualità, ma se la si compera nuova si riducono al minimo  i problemi. I nomadi sono capaci di ripararli. Devono poco circa 4 litri al 100 km.
Le moto russe Planeta o IKH sono molto più care ma sono di qualità superiore.
ATTENZIONE: evitare di prendere una moto giapponese  perché nella steppa non si trovano dei pezzi di ricambi.

CONSIGLI:

  • INDISPENSABILE: avere con sé sempre 3-4 giorni per sopravvivere e una scorta di benzina anche se ora si trova ovunque della benzina e che si può, a volte, comperarne ai nomadi. Avere riserva di olio!
  • Non è indipenabile il GPS se si ha una buona mappa stradale. I nomadi indicheranno la strada da seguire.
  • 250km al giorno sono ragionevoli
  • La meteo cambia molto rapidamente quindi avere con se un buon equipaggiamento ed una tenda
  • Reperire sempre l’ultima iurta superata nel caso avviene un problema o che si è persi
  • Si raccomanda di non abusare di bevande alcoliche  e di ricordarsi che nella steppa non esistono i soccorsi!

NOLEGGIO MOTO: http://www.motorbikemongolia.com/index.html & http://www.cheketours.com

altre informazioni per moto qui

GUIDARE DA SÈ LA PROPRIA JEEP IN MONGOLIA / PREPARAZIONE DEL PROPRIO ITINERARIO

http://www.overlandaventure.com/fr/world_routes & http://www.mongolie4x4.com/preparation/paperasses/

Esiste sempre un rischio di avventurarsi senza guida nell’immensità della steppa mongola. Si consiglia di organizzare accuratamente la logistica e i punti di riferimenti prima della partenza perché è facile perdersi ! Avere sempre presente che in Mongolia le strade sono quasi inesistente e che le piste sono pessime. Se arrivate con la propria jeep, è preferibile che essa sia la piu meccanica possibile per facilitare le riparazioni. Sul posto vedere per l’acquisto o il noleggio, ma rimane indispensabile avere buone mozioni di meccanica per la buona riuscita di un tale progetto.

Prima di partire  :

  1. GPS + telefono satellitare
  2. Preparazione accurata delle mappe (road book) tramite immagini satellitari  di Google map e decidere di un percorso preciso tramite i waypoints GPS (vedere anche per le cartine il paragrafo precedente)
  3. Annotare i villaggi e punti di ristoro
  4. Avere nozioni di meccanica per essere in grado di ripare il veicolo durante il viaggio e portarsi attrezzi compatibili col vostro veicolo
  5. Riserva di circa 70litri di benzina sul tetto della jeep
  6. Riserva di circa 20 litri di acqua nel bagagliaio

Durante il viaggio :

Seguendo il road book, i waypoints permettono di verificare la propria posizione in tempo reale tramite il GPS e di ritrovare la pista nel caso vi siete allontanati perchè  è molto frequente perdere la pista visto le numerose piste che a volte si trovano davanti a sé. Durante il viaggio incontrerete spesso dei nomadi. Vi aiuteranno a ritrovare la vostra meta, a riparare i veicolo…oltre a ricevere una calorosissima accoglienza.

  • A CAVALLO: è il trasporto il più diffuso in Mongolia e se fate solo gite corte ad es attorno al lago Terkhin or Kosgol non occorre essere provetto cavaliere. Per l’affitto contare circa 10-15€ di al di o >400€  per comperarlo. Non partite mai  sa soli o in gruppo SENZA GUIDA perché la steppa può dimostrarsi pericolosa (animali selvatici) ed è molto facile perdersi come pure perdere i cavalli o farseli derubare. Una guida costa circa 15-20 € al di e vi sarà di aiuto per fare da tramite con i nomadi se necessario. Raccomandazioni valevoli anche per cavalieri confermati. Inoltre se non siete capaci di caricare i cavalli, delle eventuali cure da dare… la guida vi sarà di un gran soccorso. Le selle mongole sono di legno e poco confortevole per un lungo tragitto prevedere il proprio equipaggiamento (sella…) si trovano articoli di equitazione al Black Market e nei grandi magazzini (sella inglese ca 200€) il miglior periodo pare giugno perché è il mese dei fiori e il tempo è clemente. In luglio durante la giornata fa molto caldo... ma può fare freddo di notte. Rischio  di  temporali e pioggia… proteggere bene i bagagli. Meglio comperare il cavallo laddove inizia il vostro giro, per i prezzi, se possibile, fatevi aiutare da una persona del posto, prevedere un cavallo per ogni 2 persone per i bagagli, preparare con cura il percorso (fiumi, montagne…) evitate le zone aride o poco popolate rischio di non trovare acqua per gli animali e dei nomadi per darvi un amano in caso di necessità e perché non pensare a regalare a un nomade il vostro cavallo alla fine del vostro giro?
    Consigli per affittare, comperare, trovare una guida: contattare in inglese: mejet69@yahoo.com  o vedere http://www.horsetrails.mn o http://mongoliahorsetrek.webs.com e qui consigli per comperare, prepararsi
    Non sovrastimare le proprie capacità di cavaliere, se la vostra guida vi spiega o chiede di fare qualche cosa fatelo perchè lui ne sa il perché. I cavalli mongoli hanno un caratere diverso dai nostri ed ad esempio a loro non piacciono i capotti lunghi, i colori vivi, i foulard perchè nel caso di vento poso spaventarvi e farvi cadere mettendo a repentaglio la vostra vita. Le vostre guide come il vostro autista sono garanti della vostra sicurezza.

ZONE PER FARE GITE A CAVALLO

  • Khatgal horse riding around Khovgol lake: tutti i tourist camp e guest house possono organizzare gite a cavallo
  • Terelj horse riding around Gorkhi Terelj National park, tutti i tourist camp posono organizzare gite a cavallo. Mejet ha un contatto in quel parco per un soggiorno da una famiglia di nomade e per gite a cavallo. Conttatarlo mejet69@yahoo.com (inglese)
  • Khangai
  • Khustain Nurruu park
  • Bogd Khan
  • Darkhad Tsagaan Nuur
  • Mandshir khiid
  • Khorgo terkhiin Tsagan nuur
  • In Tsetserleg  (6-8 hours bus) Fairfield guest house pu`organizzare gite a cavallo per un giorno o di più. per lunghi percorsi è richiesto una certa esperienza, perche i cavalli sono un po selvattici. Attorno a Tseterleg il paesaggio è montagnoso e boschivo e si presta anche a passeggiate a piedi.

camminare in Mongolia altre informazioni qui qualche idee di passeggiate cliccare!

ZONE PER GITE A DORSO DI CAMMELLO

  • Gobi: Gurvan saikhan national park: gli allevatori di cammelli vi proporrano gite a cammello oppure i tourist camp faranno capo a loro su richiesta. Vicino Bulgan nel sud del Gobi Mejet a un ottimo contatto per soggiorno in una famiglia di nomade o per gite a cammello. Conttatarlo a: mejet69@yahoo.com (inglese) e vedere informazioni nella pagina seguente o qui: http://terramongolia.com/festa_cammelli_it.html
  • Tavan Bogd
  • Ongiin khiid

A vostra disposizione una documentazione di circa 40 pagine di consigli, invio immediato dopo email a angy8@bluewin.ch specificare nell’oggetto: CAVALLO SOLO

 
  • A PIEDI: da raccomandare se veramente vi piace camminare con qualsiasi tempo (caldo, freddo, temporali…) non è pericoloso se seguite una pista o il letto di un fiume ma meglio essere in 2. nell’Arkhangai, regione ben popolata, incontrerete spesso nomadi per confermare la vostra strada e aiutarvi a trovare i pozzi d’acqua. Una buona idea visto la vastità del paese è quella di farsi portare in un punto della steppa e farsi venire a riprendere in un altro punto permettendo di percorrere zone più di difficile acceso.

camminare in Mongolia altre informazioni qui qualche idee di passeggiate cliccare!

  • IN BICICLETTA: la Mongolia è attraversata da una sola strada asfaltata, le piste sono in cattivo stato, rischio di vento soffiando in tempesta durante la primavera. Ora trovate a UB un negozio che vende biciclette di seconda mano e nuove, può riprendere le vostre biciclette!
bici: qui altre informazioni e camminare in Mongolia altre informazioni qui qualche idee di passeggiate cliccare!

A vostra disposizione una documentazione di circa 40 pagine di consigli parte in francese ed inglese, ma anche indirizzi di chi ha viaggiato in bicicletta in Mongolia; invio immediato dopo email a angy8@bluewin.ch specificare nell’oggetto: BICICLETTA IN MONGOLIA. Vedere anche questo sito: http://www.nmace.com

         
COSA PRENDERE?: essere autonomi (prevedere una tenda con doppio tetto, cibo, filtro per l’acqua, sacco a pelo caldo, copri bagagli… leggere le raccomandazioni nei vari capitoli ) e  leggere www.mountainbike-expedition-team.de/Mongolia/mongo_info.html

PERICOLI: - se siete stanchi chiedete a una famiglia che ha una jeep di portare nella città più vicina, fate autostop ma meglio avere una idea del vostro itinerario altrimenti dimostratevi flessibili e non dimenticati di mettervi d’accordo sul prezzo del tragitto! Evitate di bere con l’autista, quello che non si può rifiutare sotto la ger può essere rifiutato in un veicolo.

  • sabbie mobile: diffidarsi si erba molto verde e terreno fangoso
  • gregge di animali: sono in libertà sorvegliata! Quindi attenzione alle forti emozioni se fate snervare il capo gruppo! Se succede rimanete immobili sino alla loro partenza.
  • Temporali: molto violenti
  • I cani: evitate di farvi mordere (fatevi vaccinare) appartengono ai nomadi, fanno la guardia con cura, non veramente pericolosi
  • Gli ubriaconi che possono darvi fastidi

REGIONE DA SCOPRIRE A CAVALLO, A PIEDI , IN BICI: per i giri di circa 15 g. nelle zone ben popolate per non andare all’incontro di difficoltà come la ricerca dei pozzi d’acqua, fare incontri e dividere la vita dei nomadi si consiglia: l’Arkhangai, le Khentii e il Gobbi. L’Arkhangai per la sua gente felice di vivere, il suo lago Bianco (Terkhin Tsagan nur), il nord è meno arido del sud, il Khentii è meno popolato, è la regione nativa di Gengis Khan, verso il nord si vedono capanne di legno, foreste e terreno più accidentato, molto selvatico; il Gobbi per la varietà dei suoi paesaggi: deserti di sassi, di sabbia, paesaggi lunari, oasi, pianure ventose e desolate, animali selvatici, cammelli… ma si può organizzare tutti i tipi di circuiti pedestri o a cavallo attorno il lago Khosgol, dai tsaatan, nell’ovest del paese, nell’altai.. inoltre se siete avventurosi e di buona condizione fisica potete tentare di raggiungere da Gurvantes la Cina senza pensare certo di oltrepassare questa frontiera! La pista apre ben frequentata da commercianti e allevatori, villani ogni 30 km. Non esitate a chiedere consigli a mejet in inglese: mejet69@yahoo.com

PASSAGI TERRESTRI (2016)

È consigliato mettersi in contatto con l’ambasciata piu vicina per conferma visto che i punti doganali aperti al turisti a piedi cambiano facilmente.
Possibilità da Olgii in Mongolia di prendere un volo per il Kazashstan.
Per quegli che intendonoi uscire da Tahsanta via terra ricordarsi che pirma di giungere nel Khazasthan ci sono 40km di Russia da percorrere (visto obbligatorio o avere visto doppia entrata!)

Punti ingressi 2016: this list of border crossings 

https://maps.google.com/maps/ms?ie=UTF8&hl=en&msa=0&msid=215492153687143786348.0004a4bf0c51c639dd5e8&z=5

http://www.infomongolia.com/ct/ci/220/133/Mongolian%20Border%20Control%20and%20Ports

INCONTRARE COMPAGNI DI VIAGGI/DIVIDERE LA JEEP:

non esitare a contattare mejet in inglese (mejet69@yahoo.com) spiegando i vostri sogni e dando le vostre disponibilità in modo che possa mettervi in contatto se si presenta un candidato idoneo.

INTERPRETE:

Pochissimi autisti sanno un’altra lingua, la vostra conoscenza del russo può esservi utile come un vocabolario inglese-mongolo o russo-mongolo. Pero non è difficile di viaggiare con un tale handicap perché il vostro autista (specialmente tutti quegli che lavorano con Mejet) faranno di tutto per farsi capirsi e semmai rimane il linguaggio delle mani!
Ca 15euro al di per un interprete da prenotare con largo anticipo. Contatto: mejet69@yahoo.com

CLIMA:

Continentale con estati calde (piogge importanti nelle montagne del nord ovest) e inverni freddi e rigidi. La temperatura a U.B. d’estate può arrivare sino 40 gradi e d’inverno abbassarsi sino – 40 gradi. Venti violenti possono soffiare durante la primavera. La stagione migliore per visitare la Mongolia va da metà maggio settembre. Aprile e maggio sono dei mesi da considerare epr un viaggio in Mongolia: pochi turisti, il tempo inizia a metà aprile a riscaldarsi con a volte giornate molto calde, ma rischio di vento importante. Aprile e maggio il clima può variare di molto in pochi minuti!
Giugno e settembre fanno i capricci e si possono avere giornate estive come invernali, portare vestiti per entrambe stagioni
Prevedere qualche vestiti caldi per l’estate perché le notti possono essere fredde specialmente nel nord e centro. La differenza di temperatura tra giorno e notte può essere di 10 a 15 gradi. a partire della metà di settembre le giornate come le notti possono essere fredde e le temperature scendere sotto zero. Spesso giornate ventose a volte pure freddo. Si raccomanda di portare vestiti e scarpe caldi e un sacco a pelo di alta montagna. D’inverno portare vestiti per proteggersi dal freddo, dal vento e della pioggia. Portare sempre con sé un sacco a pelo e una tenda visto il rischio di notti fresche e della scarsità in alberghi.

BUDGET:

Il cambio nel 2016 era circa: 1€= 2400 T (I tagli piccoli dei $ sono cambiati ad un tasso molto più basso rispetto ai tagli grossi) 
ATM o distributori di biglietti: solo tugrig, per ritirare con carta di credito moneta estera si deve andare dal cassiere. Ora gli ATM accettano VISA, a volte MAESTRO e MASTER CARD, dal cassiere oltre ad queste carte a volte prendono altre carte di credito. ATTENZIONE al tasso di commissione per i ritiri con carte di credito sono importanti e stare attenti al limiti di ritiro che in Mongolia non dipende dal vostro proprio limite possibile nel vostro paese.
A UB gli ATM sono numerosi e si trovano anche davanti i grandi negozi. Nella steppa si trovano nelle capitale di provincia, in alcuni sum e in luoghi turistici. In banca è possibile cambiare solo $ ma ad un tasso inferiore a quello di UB, gli euro sono ancora difficilmente cambiati nella steppa. 2017 pochi commercianti accettano la carta di credito!
La miglior soluzione è di cambiare quanto possibile in UB anche perché non ci sono problemi per ricambiare i tugrug
Budget : 15 a 50 € al di a seconda se si dorme in tenda, nelle iurte o nei turist camp (da 20 a 50 €/notte /p.) e del modo di locomozione: a piede, in bici, col bus o col cavallo. Contare di più se si affitta una jeep: circa 100€/jeep/giorno (benzina e autista inclusi).

PER L’INTERNO DEL PAESE: portarsi la moneta locale in piccoli tagli perché serve a pagare le notti sotto la iurta e piccole spesse ammettendo che trovate una città. Noi abbiamo viaggiato 15 giorni senza attraversare una città solo a volte piccoli centri amministrative dove fare la benzina. Quindi calcolare quante notti sotto la iurta e avere la moneta esatta perché non potrete chiedere il resto a persone che non hanno forse un soldo con loro, e il vostro autista non avrà sempre moneta a sufficienza per aiutarvi. A Kharakorim e altri centri turistici possibilità di pagare i souvenir con € o $.

In Mongolia la legge dice che tutto deve essere pagato in moneta locale, se si paga in $ o € possono maggiore il prezzo di acquisto.

 

Seguito info>>>>>>>


           

 
     
 
Home Tsatan Kazak Racconti Links Foto Autista Festa cammelli (Gobi)
 
 
angy8@bluewin.ch (fr, it, en)