INFORMAZIONI PRATICHE MONGOLIA
 
     
 

<<<<< info 1

PERNOTTARE: generalità
Se alberghi nuovi si costruiscono e guest ger diventano più numerosi, ancora oggi, durante un viaggio in Mongolia, seconda la sua durata e zona visitata, la scelta per pernottare sarà imposta dalla situazione e  la maggior parte delle volte andrete dai nomadi. 
Campi di iurte, guest ger, tourist camp, alloggiare presso una famiglia di nomadi nella loro propria iurta: non esistono classi di confort come noi l’intendiamo, pertanto prestazioni, esperienze e prezzo possono variare di molto. Se dormite da una famiglia di nomadi, secondo le loro possibilità potrete avere un letto, o un materasso a terra (il più spesso) o soltanto il vostro sacco a pelo come materasso. I nomadi vi presteranno coperte se necessario.
Se dormite in una guest ger appartenente ad una famiglia di nomadi, avrete una iurta per voi da soli. Avrete sempre una interazione con la famiglia, condividere pasti e la loro vita.
Sanitari e docce: poiché non esistono tubature, la maggiore delle volte la toilette è formata semplicemente da un buco più o meno chiuso.I Wc sono più o meno lontano delle abitazioni. Si nota in Mongolia la volontà di dotare il paese in WC collettivi nei villaggi e zone di forte passaggio.
Le docce non sono sempre presenti negli turist camp o guest ger: se le guide non ne parlano significa che non ci sono, idem per l’acqua calda!
Negli alberghi e tourist camp di alto standing i sanitari e le docce sono ben organizzati e puliti con acqua calda e a volte con macchina per lavare i panni.
Presso le famiglie di nomadi ovviamente non esiste il bagno e neppure un posto privilegiato per farsi la toilette con un minimo di intimità. I WC sono nella natura, all'esterno, oppure in un luogo ben preciso che vi sarà indicato. Portare sempre con sè la carta per WC!
Docce pubbliche: tutte le città ne hanno, pulite e poco costoso, vendono anche sapone,tovaglie…

  • NELLE IURTE: dormire sotto una iurta, dividere la vita tradizionale dei monadi rende il viaggio in Mongolia indimenticabile e unico: è un’esperienza da non perdere. Prima di partire, si paga al mattino alla padrona di casa circa 6/8 euro/notte/p. inclusi la cena. Potete portare ortate con voi dei regali che saranno i benvenuti. I regali i più apprezzati, perché utili, sono: coltelli tipo svizzero, accendini, sapone e articoli da toilette, berettini, penne e matite, quaderni e libri per bimbi da comperare sul posto, filo e aghi da cucire (per favore di buona qualità), forbici, utensili da cucina, stoviglie, vestiti per tutti, giocatoli, palloncini gonfiabili e sigarette perché i mongoli amano fumare
  • ALBERGHI: A U.B ci sono hotel di varie categorie, guest houses (non aspettarsi al grande lusso, ma docce calde e prezzo modico 10-15€/ notte/p. possono essere dei vantaggi) Durante il Naadam non è raro vedere le camere trasformarsi in dormitorio . 

In alcuni villaggi esistono degli alberghetti a prezzo molto modico e di scarso confort (10-15 €/notte/p.)  conviene andare a visitare prima di deciderci. Nelle capitale di province si trovano ora alberghi nuovi e anche nella steppa in mezzo al nulla!

  • TOURIST CAMPS: molto ben tenuti, sono dei campeggi con una decina di vere iurte molto spaziose, i servizi sono in un iurta a parte (se dormite dall’abitante i servizi sono all’aperto…) e una altra iurta serve da ristorante. Contare circa 30 a 50 €/notte/ p. cena inclusa. Alcuni turist camp non hanno iurte ma delle isba di legno, man mano le strade migliorano si creano sempre più turist camp nelle zone di forte passaggio o turistiche. Si trovano anche turist camp meno costosi ma offrendo meno confort (nessun docce, acqua calda…)
  • GUEST GER:  da alcuni anni le guest ger si moltiplicano. Sono dei piccoli tourist camp appartenenti a delle famiglie nomade dando loro alcuni introiti. Non  sono lussuosi, in generale non ci sono docce, nessuna ger ristorante, dovrete cucinare! 10€/persone/ la notte per persona. Il vantaggio è di essere vicino alla famiglia e vivere con loro.

  Tourist camp e guest ger aprono da metà giugno a metà settembre, prima e dopo queste date è molto difficile trovarne aperti.

  • CAMPEGGIO: a U.B. non è più permesso. Nelle cittadine meglio chiedere il permesso di campeggiare dietro le mura di legno di una proprietà per non essere disturbati dagli ubriaconi e per questa stessa ragione evitate di piantare la tenda sulla pista che porta al villaggio, come pure di mettersi troppo vicino a un fiume (rischio inondazioni) o sul passaggio del gregge ( sterco fresco!) Campeggiare è totalmente naturale nelle mentalità dei mongoli e si può campeggiare ovunque, ma mettersi vicino a una iurta vuol dire approfittare della vita dei nomadi e del muggito del gregge…TENDA: anche se non avete intenzione di campeggiare è preferibile portarla con sé perché potete ritrovarvi lontano da tutto dopo avere bucato o fatto un incontro...nella steppa più si è autonomo meglio è.

ELETTRICITA:
220 v e 50 hz. Nelle iurte è più difficile i pannelli solari non producono assai elettricità  e si rischia di lasciare la famiglia senza energia elettrica . Portatevi dietro batterie e caricatore solare e adattatore per poter ricaricare apparecchi di foto, video, cellulare…gli autisti hanno un dispositivo in macchina x ricaricare.


LAVARSI: 
in 15 giorni ci siamo lavati 2 volte… 1 volta solo i capelli a un abbeveratoio a cammelli con un’acqua gelida… e la seconda volta abbiamo fatto un bagno alle sorgente di acqua calda di Saarjalud con acqua bollente, perché l’albergo aveva solo l’acqua calda a 50 gradi! Ecco in riassunto a quello a secondo del tragitto e se dormite sempre dai nomadi uno deve aspettarsi. Esistono  docce pubbliche (pulite, poco care 0.70euro la doccia) Se vi lavate in un ruscello o abbeveratoio NON SPORCATE L’ACQUA COL SAPONE, perché dopo quest’acqua sarà bevuta dalle mandrie e dai nomadi.
MA non portate troppe articoli da toilette e vestiti perché non vi laverete tanto e neppure farete il bucato… E ANCHE SE VI SEMBRA STRANO NON VI SENTIRETE SPORCHI…
(salviettine umide EVITARE perchè inquinano ++++ la natura)


DA VEDERE, DA FARE:
Il Naadam: la grande festa del 11-13 luglio dove tutti i Mongoli arrivano a U.B. per assistere ai 3 giochi virili da loro preferiti: la lotta, il tiro all’arco e la corsa di cavalli. La cerimonia d’apertura inizia alle 10 nello stadio e vi poterà in un altro mondo, un'altra dimensione: parata di cavalli con ufficiali vestiti da abiti antichi, tamburi…. La lotta inizia subito dopo: lo spettacolo è maestoso anche se molto lento e si è assai distante dei lottatori (canocchiale). Nel piccolo stadio a 100 metri del grande si svolgono le competizioni del tiro all’arco.Le corse a cavallo si svolgono a circa 10-20 km dal centro e sono destinati ai bambini dai 5 a 12 anni che partono da soli per corse sfrenate di 25/30 km nella steppa e il vincitore sarà leone d’oro. Se non avete tanto tempo a disposizione potete assistere ai 3 giochi in una sola giornata senza problemi il giorno 13 luglio, nei pressi di UB.
Mejet potrà  prenotare anche i biglietti per la cerimonia di apertura (mejet@yahoo.com) o potrete acquistarli nei pressi dello stadio il giorno stesso. Andarci preso perche i posti non sono numerati e prendete dei binocoli per vedere meglio la lotta! 
Durante l estate si svolgono a date diverse dei picoli Nadaam molto interessanti. Ad esempio a Kharakorim il Nadaam si svolge attorno il 7 o 8 di luglio, comunque prima di UB. Nelle capitale delle province il Nadaam si svolge al 11.07 come ad UB. Nella steppa si svolgono dei piccolissimi nadaam ma i luoghi e le date sono molto flessibili ed è difficile saperlo in anticipo, ma si possono vederne durante luglio ed agosto con un po' di fortuna. Il vostro autista, se contattato in anticipo, potrà indicare alcune date anche se spesso improvvisati all'ultimo minuto.
 La Mongolia è un immenso paese con paesaggi molto diversificati. La Mongolia che uno immagina con la sua steppa sempre verde è solo parte della realtà. Il sud è un vero deserto con poca sabbia; il centro e l’ovest sono montagnosi ma quasi senza boschi e il nord è il regno di grande foreste.

DA VISITARE: Prima di tutto scoprire i paesaggi mozzafiato nelle immense steppe e deserti dove si possono vedere le tradizionali tende e fauna selvatica, cacciare la volpe con l’aquila in novembre con i Kazaki (informazioni a mejet69@yahoo.com: viaggio indimenticabile (attenzione freddo intenso a nov.) Chi ha poco tempo a disposizione deve sapere che la steppa inizia subito usciti della capitale, e un’escursioni di 2/3 giorni vi darà già una buona visione della sorprendente bellezza della steppa mongola.
Festival delle aquile il primo week end del mese di ottobre qui; esiste un altro festival verso metà settembre (verificare le date) a Sagsai sun (ovest di Olgii) vedere Google map

QUALCHE IDEE:
vedere in www.mongoliatours.org per trovare degli itinerari.


ALTRI SUGGERIMENTI: cliccare qui lista di posti da scoprire!


SOGGIORNARE DAI  NOMADI:  voglia di condividere la loro vita in immersione totale? Contattare mejet69@yahoo.com saprà affidarvi in una famiglia per il tempo da voi desiderato. 
Contare 8 euro al di/persona (prezzo 2019) da dare direttamente alla famiglia che verrà a prendervi al vostro arrivo alla stazione di bus per condurvi nella loro iurta. (partecipazione alle spese di trasporto punto di arrivo –famiglia seconda la distanza da percorrere: per ca 30km. 30.000 Tugrug per tragitto) La famiglia vi associera ai suoi lavori secondo il vostro ritmo e voglia. Immersione totale perche nessuno non parla altro che il mongolo e 20 parole di inglese! Non serve prenotare, potete anche pianificare una volta giunti a UB con mejet69@yahoo.com  
consiglio: portare con sé dei guanti da giardinaggio e altri di cotone per aiutare ai vari lavori; degli indumenti facili da indossare e lavare. Se soggiorno durante l’inverno portare vestiti ampli per poter indossare i vari vestiti facilmente , sciarpa e berretto di lana e si suggerisce di comperare un dell (abito tradizionale mongolo) al mercato di UB.
GITA A CAMMELLO NEL DESERTO DEL GOBI
Nel deserto del Gobi, nella regione di Bulgan (100km da Dalanzagad) una famiglia di allevatori di cammelli può organizzare delle gita a cammello nel settore.
Tutto è flessibile:

  • Numero di persone (partenza assicurato da 1 persona)
  • Numero di giorni (da 1 all’infinito)
  • Circuito flessibile alla carta (possibilità di farsi aspettare con la propria jeep in un altro punto del deserto, di fare un circuito con partenza e arrivo nello stesso punto, lo stesso circuito non sarà proposto a tutte le persone…)

Andarci: se arrivate col bus UB- Dalanzagad (ca +500km, 14 ore di tragitto) la famiglia ha un contatto in quella città per poter passare la notte, fare la spesa (alimenti da prevedere per la gita con i cammelli, Bulgan è un piccolo villaggio con alcuni negozietti ma non sempre si trova di tutto!) e trovare sulla piazza del mercato un mezzo per farvi portare a Bulgan. Non esiste una linea diretta e regolare di bus Dalanzagad – Bulgan, eventualmente pagare per tutti i posti disponibili nel mezzo che parte solo se è pieno.
Costo: il prezzo si calcola a seconda del numero di cammelli che avrete bisogno per voi stessi se portare i bagagli: 13 euro per cammello e al giorno + 13 euro per la guida (prezzo 2019). Non ci sono intermediario si apga direttamente le prestazioni alla famiglia . Prevedere seconda la durata della gita e il numero di persona da 1 a più cammelli supplementari per portare bagagli e alimenti. Se ad esempio la vostra jeep vi recupera in un altro punto del deserto, il rientro a vuoto della carovana è alle vostre spese e sempre di 13 euro al giorno per cammello, ma a vuoto i cammelli camminano più svelto che durante la gita 8circa metà meno di tempo) e un cammello durante una gita fa circa 25km al giorno.
Tutto il materiale necessario è fornito salvo il vostro sacco a pelo, la tenda (possibilità di noleggiare una piccola iurta) e  gli alimenti necessari per la gita.
La famiglia possiede delle guest ger dove potrete riposare prima o dopo la gita con i cammelli (10 euro/notte/persona )prezzo 2019
informazioni a Mejet (mejet69@yahoo.com) in inglese


VIAGGIARE CON I BAMBINI : é possibile scoprire la Mongolia con i bambini a condizione di adattare il circuito e il mezzo di trasporto all’età dei bambini essendosi  alcune piste difficili e stancanti. Si  raccomanda di privilegiare tappe più brevi ed un mezzo di trasporto privato rispetto ad un bus di linea e un itinerario che prevede più strade asfaltate che piste.


ANCORA: esporre i propri desideri a Mejet (mejet69@yahoo.com) che proverà a esaudirli. ITINERARI:  su www.mongoliatours.org


GASTRONOMIA:

SPECIALITÀ:I mongoli apprezzano particolarmente i derivati del latte chiamati “il cibo      bianco”, è quello che offrono per primo ai visitatori. Credono che il consumo dei derivati del latte prolunga la vita. La carne (particolarmente il montone) o “cibo grigio” a anche il suo posto nella cucina mongola. I Mongoli non mangiano pesce e i laghi sono pieni di pesci. A U.B. si trovano ristoranti con cucina internazionale.
I guantz  servono della buona e abbondante cucina tradizionale per circa 3-4€. Lungo le strade nella steppa spesso le guantz sono in una iurta. Ora è diventato facile mangiare nei ristoranti anche nei villaggi (i menu sono spesso in inglese, ma non sempre ci sarà tutto!) Servono cucina mongola e qualche piatti d’ispirazione europei, a volte piatti vegetariani! .

Dai nomadi sarete sempre accolti d’estate con una o piu ciotole di airak (latte fermentato), formaggi e tè al latte salato: RIFIUTARE=OFFENDERE, se si è allergici dirlo e andrà tutto bene! 
Nelle iurte vi sarà offerto dell’airak, yogurt, hormog, panna e formaggio. Il formaggio (cammello, giumenta, yak o capra) può essere salato o dolce e ne esistono mille sorte; un consiglio: prendete solo un pezzettino se vi piace servitevi ancora, altrimenti provatene un altro… D’estate, i nomadi non propongono carne ai visitatori perché è il periodo dove la fanno essiccare per l’inverno, ma , la sera ne troverete un po’ nella vostra minestra di pasta (molto buona). Se sarete fortunati vi sarà offerto della vodka appena distillata (una squisitezza)
VEGETARIANI: non è facile anche se negli ultimi 10 anni frutta e verdura sono arrivati. C’è carne ovunque xche ai mongoli piace molto la carne!

DOVE COMPERARE: a U.B.e nelle citta della steppa si trova di tutto e i supermercati sono numerosi. Nelle cittadine potrete trovare i prodotti di base mancanti al mercato o nei generi alimentari (delguur) verificare le date di scadenza! In modo generale la frutta e la verdura sono difficile da trovare negli sum. Nelle ger potrete comperare del formaggio, dei yogurt, del te… contare per una persona per il cibo di base e per 30g circa 150-200 €. Comperare prodotti mongoli per i vostri acquisti per partire nella steppa, meno cari che i prodotti importati, freschi e buoni e aiutano l’economia locale senza poi avere inutili imballaggi inquinanti.
PARTIRE NELLA STEPPA: si deve essere autonomi in tutto prima di partire.  A U.B si trova di tutto nei supermercati seguite i consigli dell’autista per comperare il necessario. Comperate acqua in abbondanza o portare filtro a acqua. Gli autisti hanno un fornello a gas per fare da mangiare
 non create rifiuti PF… perché in 10-15 anni di turismo di più in più di rifiuti sono lasciati lungo le strade, nella steppa.
CUCINARE SE STESSI: portare con sè un fornello a gas con combustibile a sufficienza per la durata del vostro soggiorno. Ora a UB si trovano le ricariche per la amrca Camping Gaz. Gli autisti utilizzano dei fornelli che alimentano con una bomboletta spray, i fornelli, di marca coreana, si presentano come una valigia diplomatica, il coperchio serve a proteggere la fiamma dal vento: sistema ingegnoso, prende poco spazio possibile di acquisto a U.B.(50€) Esistono anche altri modelli come quegli a benzina ed è facile avere con se una riserva di benzina in una bottiglia di gazzosa e di poter comperane presso i nomadi che hanno una jeep. 1 litro essendo sufficiente per 5g ca per 2 pasto caldi al giorno.


AIUTARE IN MONGOLIA:

  • VISITARE SCUOLE: possibile da settembre ad inizio giugno. Comperare quaderni, penne, materiale scolastico, caramelle al mercato di UB prima di partire e andare a distribuire in alcune classe. Prevedere per circa 100-150 allievi. Le classe hanno circa 30-40 allievi. Le scuole hanno tutti un internato di modo da poter  permettere a tutti di recarsi a scuola. Non è raro nelle piccole scuole di trovare centinaia di bimbi. 
  • MATERIALE SANITARIO/MEDICAMENTI: se avete del materiale sanitario (garze, bende, medicazione pronte..) come dei medicamenti di ogni tipo, potete portarli a Mejet che li darà a orfanotrofi, ospedali per poveri, sua moglie essendo medico saprà a chi si deve dare. Lasciare dentro le scatole dei medicamenti il modo d’uso quanto posibile.

UTILE/IMPORTANTE:

  • UN APRI SCATOLA
  •  BORSE DI VIAGGIO di nylon e pieghevole: servirà a mettere tutte le provviste.
  • TENDA consigliabile portarla: vi potete ritrovare lontano da tutto a causa di un incontro, di un guasto… Nelle steppa AUTONOMIA=SOPRAVVIVENZA!
  • SACCHETTI DI PLASTICA per la vostra spazzatura potrete eliminarla solo nelle cittadine oppure come noi al nostro rientro a U.B.
  • Nelle iurte, prima di buttare qualsiasi cosa nel fuoco: CHIEDERE PERCHÉ IL FUOCO È SACRO COME L’ACQUA E LA TERRA. 
  • FOTO: ai mongoli piace molto farsi fotografare, 100 foto non basta per ogni famiglia! Indosseranno i loro più belli dell per voi. Per spedire le foto: fatevi scrivere gli indirizzi in cirillico che poi incollerete sulla busta (la posta funziona bene). Possibilità di fare sviluppare a U.B. Un ultra gran angolo è INDISPENSABILE e la Mongolia non è mai sazia di memoria digitale!!! Non c’è elettricità per ricaricare le batterie, prevedere la scorta! Possibilità chiedendo nel pochi monasteri. Portare un adattatore di prese! 
  • MAGIA E GIOCHI: ai mongoli piace molto la magia e i giochi, allora tocca a voi a trasformarvi in David Copperfild … successo garantito
  • VOLONTARIATO: http://www.flourishingfuture.com/
  • COSA FARE IN U.B: spettacoli di danze e canti tradizionali
  • Black Market: attenti ai PICKPOCHETS!!!! molto grande e interessante mercato con antiquariato, artigianato, mobili tradizionali, iurte… e ladri!!!!
  • COMPERARE UNA GER:  completa. 1000€, solo la struttura di legno: 400€. Occorre una autorizzazione del ministero della cultura per esportarla (si ottiene facilmente)
  • MOBLILI MONGOLI. Sgabelli, cofani, tavoli, quadretti, specchi… si trova di tutto al Black Market ma anche dei ladri!!!
  • UN LESSICO inglese-mongolo e/o russo mongolo sarà molto utile (tutti i mongoli sanno leggere e le persone anziane il russo)

RICORDI: (2019)
1.Cashmere : prezzi che tendono ad aumentare ad ogni stagione! Nuovo: ora si possono trovare degli articoli cashmere e seta soprattutto dei pullover e sciarpe. 

  • Coperte puro cashmere : da  400.000 Tugrug (plaid)
  • guanti : +/- 20.000 Tugrug
  • pullover : da 120.000 Tugrug
  • sciarpe : da 60.000 Tugrug
  • berretto lana: da 35.000 Tugrug
  • sciale : da 140.000 Tugrug (con disegni di creatore di moda da 230.000 Tugrug
  • 2. Articoli di feltro: stare attenti alla qualità del feltro che va dal peggio alla migliore qualità. Una buona qualità si sente al tocco: spessore e morbidezza della materia sono garanzie di qualità oltre al prezzo che può essere triplo per uno stesso articolo.
  • Pantofole da 10.000 Tugrug a + 35.000 Tugrug (buona qualità)
  • 3. Lana di yak: contrariamente a quello che si crede i pullover in lana di yak sono morbidi al tocco e piacevoli da indossare, sono da preferire alla lana di cammello più dura.
  • 4. Lana di cammello: si possono trovare in lana di cammello ogni tipo di indumenti , generalmente di color caramello. Si trovano degli articoli come delle coperte in lana di cammello mischiato con del cashmere, sono più morbidi ma più costosi.

Consigli: 

  • La produzione di articoli in cashmere, lana di cammello, di yak e feltro (pantofole e tappetti) è irregolare in quantità. Non esitare a visitare vari negozi per trovare la taglia, colore, modello perché la stessa marca (Cashmere Altai, Gobi, Goyo…ad esempio) non hanno sempre gli stessi articoli nelle differente succursale, ma nelle succursale di una stessa marca , per lo stesso articolo ,si applica lo stesso prezzo nonostante il negozio sia in un centro commerciale di lusso o direttamente alla fabbrica (si suggerisce di andare sempre alla fabbrica dove la scelta risulta maggiore). A seconda dei periodi è possibile trovare articoli in promozione.
  • Attenzione per le promozioni informarsi bene se la % annunciata è già stata o non scontato sull’etichetta posta sull’articolo o se lo sconto sarà fatto al momento di pagare, questo potrebbe evitare alcune sorprese!
  • Attenzione esaminare con molta cura gli articoli che si intende acquistare in quanto il servizio qualità lascia a desiderare nei negozi come nella fabbrica, questo eviterà di rendervi conto troppo tardi di gravi difetti negli articoli acquistati. 

BUON VIAGGIO e se incontrateMejet e il suo team salutatelo per noi Graziella e Angelo

 


altre info: angy8@bluewin.ch

 

<<<<< info 1



 
     
 
Home Tsatan Kazak Racconti Foto Autista Festa cammelli (Gobi) Festival del ghiaccio (Kosgol)
 
 
angy8@bluewin.ch (fr, it, en)